Marzemino d'Isera

l’arte e l’esperienza di cento anni di lavoro intenso ed appassionato racchiusi in questo vino

Se bisogna trovare un simbolo, un portabandiera in grado di rappresentare i valori e la tradizione di Cantina d’Isera, non vi sono dubbi sulla scelta: Il Marzemino. Il Marzemino rappresenta il vino più tipico della Vallagarina dove ha trovato l' habitat ideale sugli scuri terreni basaltici di Isera. La zona classica in cui il vitigno raggiunge la massima espressione qualitativa è sicuramente quella di Isera.
Qui infatti i terreni, derivati dalla degradazione di tufi e rocce basaltiche, conferiscono alle uve, e quindi al vino che ne deriva, una struttura e un bouquet del tutto eccezionali.

I grappoli del Marzemino si presentano di medie dimensioni con le caratteristiche "ali", gli acini sono medio-piccoli di color nero-bluastro con buccia molto resistente e pruinosa. Pur generoso in termini qualitativi il Marzemino non lo è altrettanto in fase produttiva; gelate e venti primaverili vanno ad aggiungersi alla già scarsa fertilità varietale, non garantendo così al viticoltore grandi quantitativi di produzione.
Per questo il Marzemino rappresenta un vero “gioiello” della Cantina, ideale per accompagnare e rendere esclusivi alcuni momenti.

Il suo colore è inconfondibile, un rubino deciso che contrasta con il suo profumo sorprendentemente delicato; il suo gusto è invece pieno ed armonico per un vero piacere del palato. Ideale per accompagnare primi piatti con sughi di funghi, carni bianche e rosse, salumi o insaccati serviti caldi o freddi, è un vino che evoca tutti i profumi e le fragranze del Trentino, una terra davvero unica e generosa.
E se è vero che il Marzemino è oggi uno dei vini più apprezzati e richiesti sul mercato, è altrettanto vero che la sua fama ha origini ben più antiche.

Nel "Don Giovanni" Mozart ha innalzato al Marzemino, quintessenza dei piaceri della tavola, un monumento musicale. Alla corte imperiale di Vienna questo vino era considerato tra i più pregiati, stando anche alle lodi riservategli da chi come Don Giovanni, nonché il suo creatore Wolfgang Amadeus Mozart, facevano del piacere un'arte di vita. E già nel XV° secolo vi è testimonianza in Vallagarina della presenza del Marzemino.Il Marzemino d'Isera della Cantina d'Isera è davvero l'opera di un'arte di vinificazione dalla così ricca tradizione centenaria, da consentire anche oggi agli amanti del buon vino - come a suo tempo a Don Giovanni - di brindare esclamando: "Eccellente Marzemino!".

Le uve destinate alla produzione del vino a denominazione di origine controllata "Trentino" Marzemino debbono essere prodotte nei territori amministrativi dei comuni di: Ala, Aldeno, Avio, Besenello, Calliano, Isera, Mori, Nogaredo, Nomi, Pomarolo, Rovereto, Villa Lagarina, Volano ovvero in tutta la Vallagarina, cioè la porzione di Valle dell’Adige che si estende dal confine sud della provincia di Trento sino al limite sud di Trento.

La denominazione di origine controllata “Trentino“ Marzemino accompagnata dall’appellativo “Superiore” e con la specificazione della sottozona “Isera” o “d’Isera”, è riservata al vino ottenuto dall’uva Marzemino prodotta in vigneti ubicati in una zona ristretta che comprende parte del Comune di Mori, il Comune di Isera, il Comune di Nogaredo e parte del comune di Villa Lagarina.
La produzione massima di uva per ettaro in coltura specializzata destinata a Trentino Superiore Marzemino d’Isera non deve superare i limiti di seguito indicati e deve inoltre assicurare il titolo alcolometrico volumico minimo naturale appresso indicato:

Produzione max uva per ettaro (tonn.) 9
Titolo alcolom. volum.minimo naturale (% Vol.) 11,5
Produzione max vino per ettaro (hl) 63

Il Trentino Superiore Marzermino d’Isera è immesso al consumo non prima del 1° settembre successivo alla vendemmia.
*Fonte dati: Consorzio Vini del Trentino